header i-Italy

You chose: elezioni

  • Enrico Colavita
    Intervista con Enrico Colavita. A cavallo tra la presidenza di Confindustria Molise appena avviata e la recentissima candidatura al Senato della Repubblica Italiana. Un imprenditore che da sempre ha creduto nelle reti d’impresa e che mette la sua esperienza a servizio del Paese e della sua regione, il Molise.
  • Insopportabile, insostenibile, inconsistente politica parolaia, becera propaganda ad uso di sudditi ignoranti e sprovveduti, mercato truccato della vendita “del tutto è possibile se scegli noi”, volgarità di partiti che, in questa noiosa e volgare kermesse elettorale, rappresentano solo se stessi. E qualcuno spera perfino di portare la gente al voto! Si ha come la sensazione che mai come oggi, mentre la parola “democrazia” viene usata a sproposito da destra a sinistra, se ancora esiste una destra e una sinistra nella politica italiana, mentre attraversa il quotidiano come se fosse valore acquisito, ne abbiamo perso di vista la sua forza reale, e così facciamo di questa magica parola un uso nauseante, come nauseante è quello di responsabilità, di partecipazione.
  • Italians went to the polls on Sunday to elect seven regional governors and city counselors for 742 townships, including Venice, Mantua, Arezzo, Chieti and Agrigento. Premier Matteo Renzi’s Partito Democratico (PD) fared better than predicted: the center-left coalition came first in five regions, winning on average 37% of the vote in all seven. The center-right triumphed in the Veneto and Liguria
  • Given the disaffection in the Italian electorate, not a single pundit dared to predict that two million people would turn out for Sunday's Partito Democratico (PD) primaries to elect a new general secretary. So guess what: a stunningly large number, almost three million, defied chill weather and Christmas shopping traffic jams to stand in line to vote in the 8,400 impromptu polling stations set up by volunteers all over Italy. As predicted, Matteo Renzi, the 38-year-old, fast-talking mayor of Florence since 2009, won the three-way race, but here too the surprise was that he claimed the support of over two out of three voters, or, with 1.7 million votes to his credit, almost 70%. It was, as the media here are saying, "an avalanche," "a tsunami."