header i-Italy
December 04, 2012
05:00 pm

Book Presentation: A NEW MAP. Ai confini del verso

24 W 12th St
10011 New York, NY
United States

La cosiddetta letteratura della migrazione in italiano, nata all'inizio degli anni novanta a opera di quegli scrittori stranieri che, stabilitisi in Italia, hanno iniziato a scegliere la nostra come lingua d'espressione letteraria, sta assumendo sempre maggiore importanza nella realtà culturale del nostro paese, come in altri di più antica e consolidata immigrazione è già accaduto: gli scrittori migranti sono gli artefici di una radicale trasformazione, in termini tematici e linguistici, del panorama delle letterature nazionali. Ai confini del verso. Poesia della migrazione in italiano (Firenze, Le Lettere 2006), a cura di Mia Lecomte, raccoglieva in maniera sistematica e aggiornata, con tutti gli approfondimenti critici, la produzione poetica italofona di molti tra gli autori migliori: molte voci da diversi paesi del mondo per suggerirci nella nostra lingua l’avanguardia della nostra poesia. La traduzione inglese dell’antologia de Le Lettere, con gli originali poetici a fronte, esce ora per l’editore Legas di New York. A New Map: The Poetry of Migrant Writers in Italy, curata sempre da Mia Lecomte con la collaborazione di Luigi Bonaffini, con tutti gli apparati bibliografici aggiornati, e un saggio di Franca Sinopoli, raccoglie in antologia i testi di: Hasan Al Nassar, Julio Monteiro Martins, Mihai Mircea Butcovan, Anahid Baklu, Barbara Serdakowski, Thea Laitef, Ndjock Ngana Yogo Ndjock, Heleno Oliveira, Bozidar Stanisic, Egidio Molinas Leiva, Miro Stavanovic, Lidia Palazzolo, Arnold de Vos, Cristina Ali Farah, Gëzim Hajdari, Candelaria Romero, Pap Khouma. This event will be in ITALIAN